Non raccolgono la cacca del proprio cane, 151 concittadini incivili sanzionati!

Non raccolgono la cacca del proprio cane, 151 concittadini incivili sanzionati!

La figura della Guardia Ambientale compare nell'ambito della Polizia Locale nell'autunno del 2017; il gruppo iniziale era formato da 3 operatori ed operava presso il Distretto B di via Giulia, fino alla sua vera istituzionalizzazione nel febbraio 2020.

Tutti gli appartenenti al Nucleo, tranne l'ispettore referente, sono privi della qualifica e delle prerogative degli agenti di polizia giudiziaria, ma svolgono anche compiti di ausiliiari del traffico.  

Da subito il Nucleo si rivela una risorsa occupandosi in via prioritaria dei diversi aspetti del degrado urbano, applicando a 360° le norme nazionali e locali: contrasto al degrado urbano, prevenzione e repressione delle norme relative ai diversi Regolamenti comunali di argomento ambientale (Igiene Urbana, Verde Pubblico, Tutela e Benessere Animale senza dimenticare il Regolamento di polizia urbana), nonché le leggi regionali e statali riguardo le norme in materia di diritto ambientale.

L'anno scorso il Nucleo di Guardie Ambientali si amplia con l'inserimento di due nuovi operatori e con la nuova sede ospitata presso la palazzina nel comprensorio della caserma San Sebastiano.

Quest'anno, viste le segnalazioni sempre più numerose da parte dei cittadini e un lavoro costante in collaborazione con il Nucleo di Polizia Ambientale, si è deciso di accorpare i due nuclei, ognuno manterrà comunque la propria peculiarità.

Di seguito i dati del 2020:

  • 500 sanzioni al Regolamento rifiuti (ad es. rifiuti abbandonati in prossimità dell'isola ecologica, errati conferimenti, abbandono di rifiuti ingombranti)
  • 151 sanzioni alla Legge regionale n. 20/2012 (es. mancata iscrizione cani anagrafe canina, deiezioni canine non raccolte o conduzione cane senza guinzaglio)
  • 12 sanzioni all'Ordinanza fauna selvatica (es. alimentazione animali selvatici)
  • 6 sanzioni al Regolamento di Polizia Urbana (es. accattonaggio, alcol/fumo e bivacco)
  • 1 sanzione al Regolamento del Verde Pubblico
  • 4 sanzioni per mancato uso della mascherina all'aperto, in condizioni di non isolamento
  • 3 sanzioni per l’inosservanza delle misure di contenimento Covid19.

 

Parallelamente al rafforzamento del Nucleo sono aumentati gli introiti delle sanzioni incassate a seguito degli accertamenti dagli 8.332,97 € del 2017, 74.282,58 del 2018, 112.561,87 € del 2019 fino ai 106.600 € dei primi otto mesi del 2020.