Vergogna a Trieste, badante licenziata si tiene il pass disabili dell'assistita e lo usa per sé

Vergogna a Trieste, badante licenziata si tiene il pass disabili dell'assistita e lo usa per sé
Furbetti del contrassegno invalidi in barba a chi ne ha bisogno. L'Ufficio permessi della Polizia Locale di Trieste ha ricevuto di recente la richiesta di revoca di un contrassegno: la badante dell'avente diritto, nonostante fosse stata licenziata, si era tenuta il documento ed aveva fatto orecchie da mercante alla richiesta di restituirlo. Piuttosto, lo utilizzava per i propri spostamenti personali senza doversi preoccupare di cercare parcheggio o di trovarlo lontano dalla meta. Il Nucleo operativo territoriale è stato subito incaricato di raccogliere gli elementi utili ad intercettare la donna e coglierla in flagranza di violazione: e così, qualche giorno fa, gli operatori l'hanno vista parcheggiare su uno stallo riservato agli invalidi e – prima di scendere dal veicolo – mettere in bella vista il contrassegno. Un parcheggio in meno per tutte le persone che hanno per davvero gravi disabilità motorie. Il documento è stato ritirato dopo averne contestato alla donna l'uso improprio .