Opicina, aggredita lo scorso lunedì ora cerca i due ragazzi che l’hanno “salvata”

Opicina, aggredita lo scorso lunedì ora cerca i due ragazzi che l’hanno “salvata”

È stata violentemente aggredita nel pomeriggio dello scorso 23 novembre verso le 18, ora, cerca i due ragazzi che l’hanno “salvata”. Si tratta di una donna sulla cinquantina, che lunedì si trovava all’interno del parcheggio davanti alla ESSO di Opicina con un uomo, da lei conosciuto, e con il quale è iniziata una discussione poi sfociata in violenza.

 

La donna, con grande coraggio è riuscita a divincolarsi uscendo dall’auto, nel tentativo di raggiungere il proprio veicolo per poi scappare, ma è stata trattenuta dall’uomo, che l’ha presa per i capelli. A questo punto, provvidenziale è stato l’intervento di due giovani ragazzi che «guidavano un’auto chiara, di piccole dimensioni, non ricordo i volti ma il passeggero, quello che ha abbassato il finestrino, era moro, con una di quelle barbe che vanno di moda adesso» sorride la donna nonostante la terribile esperienza, «desidero ritrovarli. Se non ci fossero stati loro chissà come sarebbe finita». La donna racconta che i due ragazzi non solo si sono fermati, ma hanno “pattugliato” la zona per qualche minuto, finché non si sono assicurati che fosse al sicuro.