Covid, ospedali del Fvg verso il ritorno alla normalità

Covid, ospedali del Fvg verso il ritorno alla normalità
"L'andamento della pandemia in Friuli Venezia Giulia, con un consistente calo di tutti gli indicatori, ci consente di avviare il ritorno alla normalità anche del servizio sanitario regionale, con la progressiva ripresa delle attività sospese e il recupero di quelle riprogrammate". Lo ha annunciato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, evidenziando che "la completa ripresa dell'attività chirurgica programmata rappresenta un importante passo avanti verso il ritorno alla normalità per il servizio sanitario del Friuli Venezia Giulia. Rispetto alla prima, nel corso della seconda e terza ondata pandemica le aziende sanitarie, nonostante la forte pressione a cui erano sottoposte, hanno attuato una riorganizzazione delle attività volta a ridurre, quanto più possibile, i tempi d'attesa degli interventi chirurgici, programmandone l'esecuzione nelle sale operatorie delle strutture ospedaliere non Covid, come il Burlo Garofolo di Trieste e il Cro di Aviano. Un approccio nuovo rispetto al passato studiato per consentire l'esecuzione degli interventi e contenere, per quanto possibile, il disagio provocato a pazienti e a familiari in seguito allo spostamento della sede". Riccardi ha quindi spiegato che "nell'ultimo anno e mezzo tutti il personale sanitario è stato in prima linea per combattere il Covid-19 e ora continua ad esserlo per la campagna vaccinale e la ripresa delle attività ordinarie. A queste donne e uomini va quindi il plauso e il ringraziamento di tutto il Friuli Venezia Giulia, nell'auspicio che sempre più cittadini sostengano gli sforzi compiuti dai professionisti della salute sottoponendosi alla vaccinazione".